vista notturna con pioggia casa dell'acqua

ATM Concorso d’idee “Un modello innovativo di casa dell’acqua, una forma per l’acqua”

La casa dell’acqua è una risposta efficace al problema della proliferazione degli scarti delle bottiglie in plastica tanto d’attualità, garantendo nel contempo approvvigionamento di acqua pura ed economica.

La “casa” progettata si presenta come un prisma a base quadrata di dimensioni mm 2500 x 2500 x 3280 ed è rivestita sui quattro lati da pannelli di policarbonato semitrasparenti, mentre la copertura è realizzata in zinco titanio.

La struttura portante è costituita da tubolari in acciaio zincato di mm 80x80x3 che costituiscono la gabbia a cui sono fissati gli altri elementi.

 Il vano tecnico occupa più della metà dell’intera struttura, garantendo così la possibilità di inserire, oltre agli impianti per il trattamento dell’acqua, altre apparecchiature per poter “espandere” la funzionalità della struttura; vi si accede da una porta di larghezza circa mm 700 che apre nella zona protetta dagli agenti atmosferici. L’altezza netta interna del vano tecnico, sollevato da terra di mm 100, è di mm 2920; le pareti perimetrali, compreso il pavimento e il soffitto, sono realizzate con pannelli tipo ISOPAN ISOPIANO spessore mm 80 isolati con schiuma poliuretanica rigida, che garantiscono un isolamento termico efficace alla struttura (U W/mq K dichiarato 0,28). Il pavimento sarà rinforzato da apposita lamiera in acciaio e sarà rimovibile.

Il rivestimento esterno è costituito da pannelli in policarbonato tipo arcoPlus 626 dello spessore di mm 20, con struttura a sei pareti e larghezza di mm 600 e colorati; tali pannelli hanno un isolamento termico dichiarato di 1,7 W/mq K e sono protetti dai raggi UV e dalla grandine; i pannelli sono fissati a incastro mediante un apposito profilo in alluminio rinforzato di mm 32; i profili in alluminio sono poi fissati mediante viti alla struttura in acciaio portante da dei profili a L; tutto il sistema si configura come una vera e propria facciate ventilata, con intercapedine di circa mm 32, che permette all’aria di lambire la facciata interna e disperdere il calore.

La copertura è costituita da pannelli isolati con poliuretano e rivestiti esternamente con lamiera in zinco titanio spessore totale della struttura mm 80, direttamente fissati alla struttura portante in acciaio.

La casa dell’acqua ha un sistema di illuminazione a led fissato sulla struttura in acciaio portante in corrispondenza dei traversi orizzontali e nell’intercapedine tra la struttura stessa e la facciata in policarbonato; durante le ore crepuscolari la struttura si “accende” trasformandosi in una lanterna colorata, diventando immediatamente riconoscibile anche a distanza.

inserimento casa dell'acqua nel contesto urbano
inserimento casa dell’acqua nel contesto urbano

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *